Io, Roberto, sono cresciuto in una famiglia cristiana cattolica praticante. Da bambino mi si trovava, dopo la scuola, la maggior parte del tempo in chiesa e alla domenica a fare il chirichetto, quando ero bambino volevo da grande diventare papa.

Dopo aver fatto il militare a 20 anni incontrai in vacanza una ragazza Olandese, di religione protestante. Dopo un paio di anni che stavamo insieme le chiesi di sposarmi. Peró per fare questo dovetti diventare protestante anche io e trasferirmi in Olanda. Questo non fu molto difficile, ero innamorato e se si é innamorati si fa tutto senza pensarci 2 volte, e poi molti aspetti della religione cattolica erano per me incomprensibili perché non li potevo far combaciare con quello che era scritto nella Bibbia come per esempio la confessione etcetera etcetera. Nel diventare protestante scoprii veramente le scritture nella bibbia e tutti i suoi insegnamenti, Dio mi aprí gli occhi e vidi che i cattolici romani incosapevolmente si inchinavano ai piedi del papa inveci che inchinarsi ai piedi della croce. Per  farla breve dopo esserci sposati diventai ad un certo punto anziano in una chiesa protestante con funzione principale qella di occuparmi dei giovani credenti. La maggiorparte del mio tempo lo passavo per le attivitá della chiesa e col stare e parlare di Dio con i giovani. Felice e ringraziando Dio vivevo una vita felice con mia moglie e tre bambini.

LA DIAGNOSI

Poi nell’inverno del 2008 dopo una serie di diversi controlli medici come  un fulmine a cel sereno mia moglie ricevette la diagnosi all’ ospedale “Ci dispiace molto, ma lei ha una forma di cancro al petto molto aggressiva”. La vita di padre e madre di tre figlioletti si fermo’  improvvisamente. “E adesso?” dissi io a mia moglie dopo una notte di lacrime e parole, “Preghiamo” disse mia moglie. E cosi fecimo. Ma non cambió niente e la mia fede inizió a barcollare. Tutto improvvisamente si fermó mentre il mondo continuava a vivere senza di me. Dopo settimane di preghiera non cambió niente. Ed io mi domandai com era possibile che dopo che dedicavo cosi tanto tempo alla chiesa ed ai giovani della chiesa le mie preghiere non fecero effetto?

PREGHIERA

Pregai, pregai e pregai per la guarigione di mia moglie e la comunitá  della chiesa dove andavo pregava con noi. Le parole di Gesú nella bibbia nel vangelo secondo Matteo 21:22 "E tutto ciò che chiederete in preghiera, avendo fede, lo otterrete" erano in quel momento per me vuote.

LE STELLE

Mia madre mi disse per tirami su “ Roberto, nelle notti piu’  buie, grazie all’ oscuritá, Dio ti fa vedere le stelle piu’ belle dell’ universo” Era vero! In famiglia non eravamo mai stati cosi vicini e cosi pieni di attenzioni reciproche. In quel tempo scoprimmo insieme che per essere felici le cose piú piccole che accadono ogni giorno sono invece cose grandissime! Che le richezze piú grandi sono per le persone povere di desideri terreni. Che il problema di molte persone non é il fatto che hanno poco ma che non riescono a vedere quanto Dio dona. Nonostante tutto questo in una notte fredda e gelida ero in preghiera in giardino e in una frazione di un secondo persi completamente la fede, il diavolo mi sussuró “non e’ vero niente! Dio non esiste, non e’ mai esistito e non esistera mai, le preghiere sono caramelline, dolci in bocca che poi si sciolgono e spariscono” Per una frazione di un secondo ci credetti, in quella frazione di secondo, non posso spiegarlo con parole, ma una sensazione di vuoto mi innondó e non so come spiegarlo ma Gesú pianse. E propio in quell’ istante quando mi trovavo nell’ oscuritá assoluta Dio mi fece venire a galla un ricordo…

SANTA MESSA

Da bambino quando facevo il chirichetto lessi una domenica nella sacrestia il testo nella Bibbia della predica per la santa messa dal vangelo secondo Matteo 17 versetto 20:  "E Gesú disse loro: "Per la vostra incredulità; perché io vi dico in verità che, se avete fede quanto un granel di senape, direte a questo monte: "spostati da qui a là" ed esso si sposterà; e niente vi sarà impossibile". "

UN ESPERIMENTO

Io da bambino ero sicuro di avere una fede grandissima od in ogni caso molto piu grande di un granello di senape per cui decisi di fare un esperimento; dal balcone di casa mia si vedeva da una parte una montagna maestosa e dall’ altra parte il mare. Settimane passai a concetrarmi e dire alla montagna “Levati di li e gettati nel mare” ma come potete ben capire non accadde nulla. Deluso della mia fede che nei miei occhi era piu piccola di un seme di senape frequentavo le scuole elementari ed in quelle settimane  ci insegnavano la geografia e le caratteristiche piu importanti delle terre europee, a quel punto scoprii che la caratteristica unica dell’ Olanda era che non ci sono montagne... da bambino di 9 anni per me questa era la prova che l’ Olanda era la terra promessa per me! Non c’erano montagne! Questo significava che le persone in Olanda avevano molta fede e avevano fatte levitare le montagne e gettate in mare, da chi meglio da loro potevo imparare a credere in Dio? Per cui di nuovo ogni sera prima di andare a letto pregavo Dio di farmi vivere in Olanda, nei miei pensieri a quel tempo “la terra promessa”. Dopo mesi e mesi di preghiere non accadde niente ed il desiderio di andare in Olanda si spense preso dalla vita di bambino,  Ma... un momento...che era successo. A 23 anni mi ero trasferito in Olanda. Dio aveva ascoltate le mie preghiere, la prima, quella di far levitare la montagna non me la esaudí, per fortuna, perché avrebbe fatto succedere una catatrofe ed un enorme tsunami, ma la preghiera di farmi vivere in Olanda. La esaudí, e come! Non immediatamente come volevo io... ma al momento giusto! Senza fretta! E propio vero che la “fretta” non viene dal diavolo ma é il diavolo stesso, e la fretta che abbiamo al giorno oggi ci fa fare tutto quello che non é importante negli occhi di Dio e ci allontana da Dio. Siamo come una comunitá di api che vola di fiore in fiore ma si dimentica di raccogliere il nettare (la parola di Dio) per fare il miele.

POTENZA

Nel freddo gelido e nell’ oscuritá di quella notte Dio mi fece capire che il vero valore di molti momenti che riteniamo non importanti li capiamo quando diventano ricordi e che Dio solo sa, come, quali, quando e perché le nostre preghiere vengono ascoltate ed esaudite o no. Dio ci ha donato la possibilita’ di pregare e questa e’  una cosa potentissima per noi figli di Dio, con la preghiera si puo cambiare il corso delle cose della vita, ma vi rendete conto che potenza ha la preghiera. Adesso capisco perche il diavolo con tutte le sue distrazioni fa di tutto per non darci il tempo di pregare, lui non vuole che preghiamo, non vuole che parliamo con Dio cosi ci indeboliamo nella fede e lui ci puó adoperare come burattini.

Allora in quella notte fredda riscaldato dalla fiamma della fede mi misi a pregare fino al mattino. E cosi continuai a pregare con la fiducia totale che Dio mi ascoltava e che Dio sapeva il giusto dafarsi, qualsiasi cosa pure fosse.

Mia moglie dopo due operazioni diverse radio e chemo terapie inespiegabilmente secondo i medici era completamente guarita. Inespiegabilmente per i medici ma non per me! Per tutta la mia famiglia quello fu un nuovo punto di partenza, fede, speranza e amore divennero e sono tuttora il carburante della nostra vita.

LONTANO

Ed io, nel mio piccolo faró di tutto per far capire ai nostri fratelli e sorelle cattolici che l’ inizio della vera fede é la forza della preghiera verso Dio, Gesú e lo Spirito Santo e non verso i personaggi che chiamano santi, il papa e Maria ed ai vari simboli. E’ uno strazio per me vedere i nostri fratelli e sorelle cattolici vicino e nello stesso tempo tanto lontano dalla parola di Dio.