Dio è giusto, e non può sopportare che viviamo nel peccato. Se Dio punisce il peccato, conferma il fatto che Dio è giusto:

“Ma se la nostra ingiustizia fa risaltare la giustizia di Dio, che diremo? Che Dio è ingiusto quando dà corso alla sua ira? (Parlo alla maniera degli uomini.) No di certo! Perché, altrimenti, come potrà Dio giudicare il mondo?” (Romani 3:5-6)

Qual è infatti il valore della giustizia se persino Il giudice più importante non giudica più? Se tutto restasse così, la nostra situazione sarebbe senza speranza. Ma c’è un modo per ricevere il perdono e per evitare la punizione di Dio. Dio mandò Suo Figlio su questa terra per sopportare la punizione sulla croce e dal suo Calvario abbiamo guadagnato noi. In 2 Corinzi 5:21 sta scritto:

“Colui che non ha conosciuto peccato, egli lo ha fatto diventare peccato per noi, affinché noi diventassimo giustizia di Dio in lui.”

Il sacrificio di Gesù ci ha giustificati. In altre parole, il sacrificio di Gesù ci ha giustificati di fronte a Dio. Non grazie alle nostre azioni, ma solo grazie al sacrificio di Gesù.